lunedì 10 marzo 2014

Violette


Quanto sono belle le violette e quanto profumano, annunciano l'arrivo della bella stagione quando è ancora inverno; con il loro colore fanno già presagire al calore del sole primaverile.
Sono meravigliosi i prati in montagna quando questi fiorellini fanno la loro presenza.
Queste immagini me le ha fatte venire in mente DR, che nel suo blog, Il canto delle sirene, ha pubblicato questa poesia, a mio parere dolcissima, scritta dal poeta spagnolo Luis Cernuda (1902-1963).



VIOLETTE
    
Leggere, roride, melodiose,

oscura luce viola che s'insinua,
in verdi valve perla vegetale,
sono un grido di marzo, un sortilegio
d'ali nascenti nella tepida aria.
    Calme sorridon, fragili, fedeli,
con muto incitamento, come affiora
il sorriso da fresco labbro umano.
Ma la forma di grazia non illude:
non promessa cui segua tradimento.
    Nel muovere alla morte vittoriose
reggono un tratto, esse pur sì fragili,
nella corolla il tempo; il loro istante,
esempio dell'effimera bellezza,
si fa viva malia nella memoria.




Buona giornata a tutti,
Federica

5 commenti:

  1. ...condivido e ti lascio un caro saluto.:)

    ciaoo Vania:)

    RispondiElimina
  2. Dolcissima la poesia ed eccezionale la foto! ;-)
    Un caro saluto!
    R

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Bella vero?
      Saluti cari, Fede

      Elimina
  3. Il ritorno della primavera fa venire voglia di celebrare i suoi fiori e i suoi profumi!

    RispondiElimina