lunedì 23 maggio 2016

Eleganti e snob?

Sere fa discutevo con mio marito sul fatto che l'essere snob non vuol dire essere eleganti.



Il nostro dizionario Treccani definisce il termine così il termine snob:
""Sostantivo inglese largamente usato in italiano per indicare una persona che ostenta, anche volgarmente, modi aristocratici, raffinati, eccentrici, e talora di superiorità. Il primo significato della parola documentato in inglese è quello di «ciabattino», di ambito dialettale e di registro colloquiale, a questo, in seguito, se ne aggiunge un secondo, estensivo, sviluppato nel gergo studentesco di Cambridge, secondo il quale lo snob è «una persona estranea all'ambiente» e, successivamente, per ulteriore estensione, una persona non fine, non adeguata a un ambiente colto e raffinato"".
Significato tutt'altro che positivo, a mio avviso!

Atteggiamento che non ha nulla a che vedere con l'Eleganza (e ho utilizzato a proposito la lettera maiuscola).
A mio avviso, chi è Elegante (nei modi e nel presentarsi) non è snob.
Chi è snob non può essere elegante.
E di snob ce ne sono molti in giro... persone che ostentano e la cosa che più mi stupisce è che vi siano molti snob nel mondo della politica, talmente snob che pensano di poter risolvere problemi e situazioni gravi, non rendendosi conto di esserne completamente incapaci!
E non sapete quanto ciò mi dia fastidio... l'Eleganza è umiltà!
Umiltà nel conoscere i propri mezzi, le proprie risorse e soprattutto i propri limiti... quanto c'è bisogno di umiltà.
Facendo una ricerca ho scoperto questi due libri, uno scritto negli anni '50 del secolo scorso dalla grandissima Franca Valeri (la adoro) e l'altro recente, scritto da Adele Van Reeth e Raphael Enthoven, francesi.
Li cercherò e questa estate li leggerò entrambi... e se devo dire la verità non vedo l'ora di leggere quello scritto da Franca Valeri.
Buona giornata a tutti,
Federica

4 commenti:

  1. ciao fede sempre delicati ultra femminili i tuoi post: mi piacciono assai:))))
    il termine snob penso che oggi molti non ce l hanno affatto chiaro...ottimo spunto di lettura...
    buon lunedi
    bacio
    daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela, sei sempre gentile.
      Baci, Federica

      Elimina
  2. Ciao Federica! Snob deriva da "sine nobilitate", ed è quindi l'opposto dell'eleganza!
    Gli snob di oggi sono saldamente al potere ovunque e si credono molto superiori, trattando con supponenza chi la pensa diversamente.
    La persona elegante, invece, ama il dibattito con chi la pensa diversamente, purché questo confronto si svolga in modo civile ed educato.
    Oggi invece tutto il mondo dello spettacolo si è unito a quello dell'informazione nell'adesione al progressismo di sinistra nella versione buonista e radical-chic, e tutti fanno a gara ad insultare, per fare un esempio, chi in America sostiene Trump.
    Ecco, ci si crede molto eleganti nel prendere in giro Trump, ma si è soltanto degli snob che non si sforzano nemmeno di capire come mai gli elettori lo votano.
    Finché ci sarà questo atteggiamento snobistico, ci troveremo sempre schiacciati tra un'oligarchia supponente e un populismo che raccoglie la frustrazione di tutti coloro che non si sentono rappresentati da tale oligarchia.
    Un caro saluto
    R.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido tutto ciò che hai scritto!
      Non sopporto la supponenza e il falso buonismo di certa gente, e quell'aria di chi pensa di avere "la verità" e non concepisce nemmeno l'idea che qualcuno la possa pensare in modo diverso. E lo fanno con quell'aria tranquilla... insomma, come dici tu i radical-chic (categoria orripilante)!
      Grazie e a presto, Federica

      Elimina